BRUCIATORI BRUCIAPELO

Bruciapelo

Il bruciatore Bruciapelo trova a collocazione nelle industrie tessili ed abrasive che necessitano di asportare, tramite bruciatura, i peli che fuoriescono dai tessuti e che impediscono una perfetta lavorazione del materiale. Viene usato anche per l'accoppiatura di tessuti, in quanto la perfetta uniformità della fiamma garantisce un ottimo accoppiamento senza zone d'ombra.
Il bruciatore è costituito da diversi profilati uniti tra di loro per mezzo di bulloni, mentre la tenuta ermetica è assicurata da guarnizioni. La lama da cui fuoriesce la fiamma è in acciaio inox a maglie trasversali e ai bordi di essa vi sono due canali di raffreddamento ad acqua in modo da evitare deformazioni provocate dal calore. Una volta installato il bruciatore sulla macchina, esso può essere fatto ruotare verso il cilindro sia automaticamente che manualmente, senza comportare attorcigliamenti dei flessibili di arrivo della miscela aria-gas, in quanto dotato di uno snodo girevole a tenuta che consente tutte le manovre tenendo ben fermo il gruppo di arrivo. La giusta proporzione aria/gas è effettuata da un apposito miscelatore corredato di un'elettrovalvola che blocca istantaneamente il gas nel caso di una fermata accidentale del cilindro o quando il bruciatore viene messo in posizione di riposo. A richiesta, il bruciatore può essere corredato da diversi automatismi che consentono l'accensione automatica, il controllo di fiamma elettronico e l'accensione modulante della fiamma. La lunghezza del bruciatore viene stabilita in rapporto a quella del cilindro e, fino a un massimo di 2 metri di fiamma, l'entrata della miscela avviene da un solo lato, mentre per lunghezze superiori, l'entrata è da entrambi i lati.
Share by: